La Storia


LaStoria

Malapascua non è l’isola perfetta: non è per intenderci l’atollo delle cartoline in cui l’intervento dell’uomo non c’è stato o è stato capace di venire nascosto tra palme o collinette, dove si arriva e si vive il proprio “sogno tropicale” senza neppure rendersi conto che, per essere così bella e perfetta, un’isola deve anche essere un po’ finta, dove normalmente le abitudini dei locali vengono nascoste o modificate perché arrecherebbero disturbo al turista che, mollato lo stress della sua quotidianità, ha bisogno di poter credere che tale perfezione esista.

No, Malapascua è un’isola vera, dove il rapporto tra chi decide di trascorrervi le proprie vacanze, o farne la tappa di un viaggio, e la gente che ci è nata e che ci vive è parte integrante del soggiorno: i suoi villaggi accolgono il turista tra i sorrisi dei tantissimi bambini, tra i fiori che ornano le case, ma anche tra gli odori del pesce essiccato, i rumori fino a notte fonda delle feste popolari, il canto notturno dei tanti galletti che vengono allevati per i combattimenti.

Tanti arrivano a Malapascua attratti dalle fantastiche immersioni subacquee che consentono di incontrare gli squali volpe e le mante nel santuario di “Monad” o le colonie di pesci Mandarino al faro al tramonto e molto altro; molti vogliono solo un poco di riposo sulle sue spiagge bianche, altri invece se ne innamorano e decidono di andarci a passare gran parte della propria vita.

Per me e la mia compagna, Malapascua è stata l’isola in cui siamo andati a salutare due amici che vi hanno aperto un ristorante: il feeling è stato immediato e dopo alcuni giorni trascorsi sull’isola il proposito di tornarci è stata l’unica cosa che ci spingeva a sopportare i nostri ritmi lavorativi forsennati, il tempo libero poco goduto per colpa delle tensioni accumulate e i gelidi inverni bolognesi.

La storia1Poi finalmente il grande salto: “Mollo tutto e si cambia vita!”.

Questa è la storia del “Tepanee Beach Resort”, è la storia dei sogni di una vita, di un amore immenso per il mare, ma anche per un paese, le Filippine, dove abbiamo viaggiato tanto e dove abbiamo conosciuto gente straordinaria che con grande semplicità e sempre col sorriso sulle labbra ha saputo farci sentire a casa in ogni momento.

Andrea

8 dicembre 2008

Quello che abbiamo realizzato è un piccolo resort costituito da 6 cottage indipendenti matrimoniali e un villino su due piani con 4 camere triple con entrata indipendente, tutti affacciati sul mare, costruito con materiali locali come bambù e sasso, con tetti di un tipo di paglia pregiata che si chiama kogon.

2013

Sono passati ormai 5 anni e “Tepanee Beach Resort” è diventato una splendida realtà, sono cambiate un sacco di cose da quel marzo 2007 nel quale cercavo di passare tra le piante della nostra collinetta a colpi di “bolo” (machete), pensando a cosa ne avrei potuto ricavare….
Oggi siamo più grandi e più belli. Abbiamo costruito altri alloggi, dopo l’acquisizione del resort a fianco del nostro, cercando di migliorare le camere costruite in precedenza, un “baretto” in spiaggia ed un bel ristorante sulla collinetta di fronte all’entrata; i lavori per la nuova reception stanno per terminare in modo da migliorare l’accoglienza degli ospiti.

Nonostante il successo ottenuto, il nostro entusiasmo non è diminuito per cui abbiamo deciso di continuare ad investire in ecologia: Malapascua è cresciuta in modo frenetico e credo sia importante salvaguardare la nostra piccola porzione di paradiso. Saremo i primi ad installare un dissalatore e a raccogliere le acque meteoriche per poterle utilizzare per lavare ed innaffiare, le lampadine a basso consumo sono già quasi completamente sostituite con led, al più presto gli scalda acqua elettrici verranno sostitIMG_1409uiti da pannelli solari. Le acque di scarico vengono depurate mediante uso di particolari batteri da inserire nelle fosse biologiche.
E’ nostra ferma volontà utilizzare fonti rinnovabili per la produzione elettrica.

A questo punto ringrazio tutti i membri del nostro staff che hanno saputo crescere ed imparare insieme a noi e tutti i clienti che ci hanno affidato la responsabilità delle loro vacanze decretando il nostro inaspettato successo.

2014

Lo scorso 8 novembre 2013 Malapascua è stata colpita dal tifone Yolanda/Hayan, il più potente mai registrato: l’isola ha avuto tanti problemi, ma per fortuna nessuna vittima e nessun ferito. I danni sono stati riparati, la foresta sta tornando quella di prima, gli squali volpe sono presenti in quantità. I nostri progetti, temporaneamente interrotti dal passaggio del tifone, sono stati finalmente portati a termine: il Tepanee è sempre più bello!

2016

Da ormai oltre un anno abbiamo due dissalatori in funzione: acqua dolce a volontà, sempre e senza pesare sulle risorse naturali dell’isola. Stiamo per terminare la costruzione della piccola palestra, della nuova spa e della vasca idromassaggio da 8 posti. Il prossimo passo sarà l’installazione dei pannelli solari per la produzione di acqua calda e l’ottenimento della certificazione eco-lodge.